Una calda ma piacevole estate per i piccoli dei Cri

“Cri cri”, proprio come il frinire dei grilli nelle calde giornate estive, anche quest’anno si stanno per concludere le attività del servizio ricreativo infanzia del Comune di Ferrara, gestito dalle cooperative del Consorzio RES.

Il saluto ufficiale a Bambini e famiglie verrà dato mercoledì 22 dalle 16 alle 17.30 presso il nido e la scuola dell’infanzia Costa e il giorno 23 dalle 16 alle 17.30 presso il nido e la scuola dell’infanzia Neruda con una gustosa merenda e le narrazioni animate di Antonella.

A partire dal 29 giugno e fino al 24 luglio, presso le sedi del nido Costa e del nido e della scuola dell’Infanzia Neruda, sono stati accolti gli oltre 280 bambini tra 1 e 6 anni che il venerdì precedente hanno concluso l’anno educativo nella propria scuola abituale per riprendere le attività, in versione estiva presso le sedi dei CRI.

Il consorzio ha messo in campo 34 unità di personale educatore, oltre alle figure jolly per le sostituzioni e ai coordinatori organizzativi e pedagogici.

La partecipazione al servizio si è rivelata alta, così come la frequenza quotidiana.
Trascorsi i primissimi giorni necessari alla conoscenza reciproca tra bambini, educatori e famiglie, provenienti da tutte le scuole della città, i gruppi di lavoro hanno organizzato numerose attività diversificate per i piccoli partecipanti, in modo da garantire loro possibilità di scelta tra le tante proposte di gioco e di scoperta, ma anche il gioco libero e i momenti di relax.

Il caldo è stato affrontato con giochi d’acqua, numerosi cambi, alla ricerca del maggior benessere possibile, con grande attenzione ai bisogni del singolo e dei gruppi, con spirito, sorrisi e grande capacità di accoglienza di grandi e piccoli. Alcune sezioni della scuola dell’infanzia hanno usufruito delle risorse del territorio, come la biblioteca Rodari, nella quale hanno trascorso una mattinata tra libri da scoprire e storie da ascoltare.

Anche quest’anno il servizio si è rivelato utile alla risposta di un bisogno manifestato dalle famiglie che hanno dovuto conciliare le necessità di lavoro con quelle di cura dei propri bambini.
Nell’augurarci che questa esperienza possa lasciare un bel ricordo in chi l’ha vissuta, il gruppo di lavoro augura a tutti una buona estate!