SPRAR e accoglienza richiedenti asilo

L’area “Richiedenti Asilo” sviluppa attività di accoglienza, protezione e integrazione di cittadini stranieri richiedenti asilo e rifugiati.

Camelot lavora sin dal 2006 per favorire l’inclusione sociale di quanti giungono sul territorio italiano perché in fuga da guerre e persecuzioni, con l’obiettivo di garantire il diritto di asilo inteso sia come diritto umano fondamentale che come opportunità di riscatto per i beneficiari dei nostri progetti.

Attraverso un lavoro di collaborazione costante con enti locali, associazioni ed istituzioni, interveniamo tramite personale specializzato nella presa in carico integrata delle persone accolte, mettendo in campo professionalità sociali, sanitarie e legali che collaborano per erogare un servizio multidisciplinare.

La nostra cooperativa lavora nelle province di Ferrara e Bologna, nell’ambito di progetti del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) ed a supporto di interventi di carattere emergenziale attivati dalle Prefetture.

 

ACCOGLIENZA

Vengono garantiti a ciascun beneficiario un buono spesa settimanale ed un pocket money, necessari al sostentamento e alle spese quotidiane. Il vitto viene inoltre integrato in collaborazione con i progetti Last Minute Market del Comune di Ferrara e Brutti ma buoni di Coop Estense. Lo stato di salute dei beneficiari è monitorato continuativamente tramite protocolli di screening sanitario redatti in collaborazione con le aziende sanitarie competenti e i medici di medicina generale. Camelot pone inoltre specifica attenzione alla condizione psico-fisica dei beneficiari, attivando progettualità specifiche destinate a persone con disagio mentale, vittime di tortura e minori non accompagnati.

PROTEZIONE

La condizione di chi fugge dal proprio Paese per chiedere asilo non è assimilabile a nessun’altra tipologia di immigrazione. Per questo motivo i nostri beneficiari usufruiscono di un servizio di assistenza e tutela legale che li accompagna in tutto il percorso della richiesta di asilo.

I nostri consulenti legali informano gli ospiti sui loro diritti e doveri nelle diverse fasi della procedura, al fine di prepararli all’audizione presso la Commissione Territoriale per il Riconoscimento della Protezione Internazionale. Le azioni descritte vengono implementate in costante collaborazione con Questure e Prefetture competenti, con le quali sono in atto collaudate procedure operative.

INTEGRAZIONE

Il periodo di accoglienza dei beneficiari è limitato nel tempo e dipende dalla tipologia di progetto nella quale sono inseriti. Camelot lavora quindi per fornire ai richiedenti asilo gli strumenti per riprogettare il proprio futuro, inserendoli in corsi di lingua italiana, organizzando attività socializzanti e promuovendo l’autonomia degli ospiti nell’accesso ai servizi territoriali. Rivestono infine un’importanza strategica le azioni di formazione e supporto all’inserimento lavorativo, per le quali la cooperativa impiega tutor specializzati nell’attivazione e monitoraggio di corsi di formazione professionale e tirocini formativi propedeutici al lavoro.