Mai soli con i doposcuola di Camelot

Con l’anno scolastico ricominciano anche tutte le attività per bambini e ragazzi gestite dalla Cooperativa Camelot a Ferrara e provincia.

Da settembre gli educatori della Cooperativa Camelot tornano a svolgere le tante attività dedicate al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza.
Innanzitutto i doposcuola, concepiti come servizi extrascolastici flessibili, a supporto delle famiglie, che garantiscono un contesto sicuro e allo stesso tempo allegro, accogliente e altamente professionale, per accogliere gli studenti nei pomeriggi in cui la scuola non prevede rientri. Gli operatori vivono questa esperienza con gli alunni a partire dal momento della mensa, passando per il momento del gioco e dei laboratori, fino ad arrivare al momento più delicato: quello dello studio assistito.

“Non è una semplice sorveglianza – spiega Chiara Poccobelli, responsabile del settore educativo della Cooperativa Camelot – sono tutti momenti molto importanti, volti a valorizzare le dinamiche di socializzazione, scambio e rispetto. Per quanto riguarda lo svolgimento dei compiti, c’è un’attenzione particolare da parte dei nostri operatori e l’obiettivo più importante è un graduale raggiungimento dell’autonomia”.

Suddivisi in classi di massimo 18, gli alunni hanno la possibilità di svolgere i compiti per casa, scritti e orali, supportati, se necessario, da un educatore dedicato a loro.
Oltre a questo, sono anche previsti laboratori artistici, teatrali, musicali, di ballo, oltre a gite sul territorio e attività sportive, che integrano il progetto educativo offrendo fondamentali momenti di crescita, conoscenza e socializzazione.

I doposcuola di Camelot, si tengono nella scuola secondaria di primo grado Bonati con lo staff coordinato da Stefania Puddu, nella scuola secondaria di primo grado Dante con lo staff di Manuela Bonora, nella scuole primarie Tumiati con lo staff di Alberto Carpanelli, San Martino con lo staff di Sergio Del Vecchio, e San Bartolomeo con lo staff di Caterina Cristofori.

Il servizio prevede l’apertura dal termine delle lezioni scolastiche fino alle 18, in giornate diverse a seconda dei vari plessi.

A Vigarano Mainarda oltre al doposcuola, presso la scuola primaria e la scuola dell’infanzia, Camelot offre anche il pre e post scuola, ovvero un’anticipazione e un prolungamento degli orari di presenza con i bambini, che vanno incontro alle diverse necessità delle famiglie.

Per i ragazzi, ma anche gli adulti di Vigarano Mainarda, il 2 settembre è anche ripartita l’attività del Centro Multimediale di Vigarano Mainarda “Presi nella Rete”, in piazza della Repubblica 9, che è anche punto informagiovani. Per saperene di più sul centro potete leggere qui.
Per rimanere aggiornati sulle attività, potete consultare la pagina Facebook Presi nella Rete – Centro Multimediale Vigarano Mainarda.

E per completare l’offerta, il primo di ottobre riapre la Ludoteca di Vigarano Mainarda “La tana per noi”, in via Argine Reno 79, accessibile il martedì e giovedì pomeriggio dalle 16 alle 19 ed il sabato pomeriggio, dalle 15.30 alle 18.30.

Spostandosi dall’alto al basso ferrarese, per i piccoli di Jolanda di Savoia, il 15 settembre riparte la scuola dell’infanzia Jo Bimbi, in via Parmeggiani 2, per la fascia di età dai 3 ai 6 anni.
Mentre il 21 settembre per i piccolissimi riapre il nido Jo Nido per la fascia di età da 1 a 3 anni.

Infine ad ottobre, ricomincia il progetto C.A.Sco., corso di autonomia scolastica, in collaborazione con l’associazione S.O.S. Dislessia di Ferrara, rivolto ad alunni dai 10 ai 18 anni con diagnosi di D.S.A., disturbo specifico dell’apprendimento. Le sedi e gli orari verranno a breve definiti e comunicati.

Tutti i servizi sopra riportati, accolgono alunni diversamente abili garantendo loro un supporto adeguato ai loro bisogni speciali.