Laboratori per piccoli consumatori consapevoli

Da gennaio partono i laboratori di educazione al consumo consapevole dedicati a bambini e ragazzi, ideati da Coop Alleanza 3.0, la nuova fusione nella quale è confluita Coop Estense, che continua a portare avanti le attività intraprese sul territorio. Questi momenti formativi saranno gestiti dagli educatori delle cooperative Camelot, Opengroup, Girogirotondo e La Lumaca.

I laboratori si terranno la mattina, in orario scolastico, presso i punti vendita Coop di Ferrara e provincia. Camelot si occuperà di quelli che si svolgono a Copparo, Argenta e Portomaggiore. E’ stata raccolta l’adesione di 1800 bambini provenienti da scuole di ogni ordine e grado, da quelle d’infanzia alle secondarie. Le classi saranno accompganate dagli insegnanti che parteciperanno alle attività.

A Copparo, Argenta e Portomaggiore, saranno attivati 77 laboratori di 3 ore ciascuno che verranno condotti da 7 educatrici di Camelot.

Le scuole hanno potuto scegliere tra vari temi suddivisi in 3 aree: Ambiente, Alimentazione e Cittadinanza.

Il laboratorio dal titolo “Ambientalmente”, insegna come scegliere prodotti a basso impatto ambientale, ridurre i rifiuti e smaltirli, correttamente.
“Viaggio in bottiglia”, spiega come leggere le etichette delle bottiglie d’acqua e a comprenderne la filiera.
“Io non spreco”, mostra come ridurre gli sprechi attraverso il recupero, il riciclo e il riuso, come pure “Non sprechiamo”, che si rivolge a ragazzi più grandi e richiede loro anche di elaborare proposte per dare una seconda vita ai prodotti.
“Imballi da sballo”, propone giochi di ruoli, quiz e discussioni sulla sostenibilità degli imballaggi.

“Pianeta cioccolato”, prevede lo studio e la degustazione di vari tipi e forme di cioccolato.
“Merendiamo con la frutta”, permette di conoscere la frutta e prepararla per la merenda.
“1-2-3 colazione pronti e via”, consente di imparare il valore nutrizionale della frutta e come sceglierla.
“Energia a merenda”, aiuta a comprendere l’apporto energetico degli alimenti e di cosa è meglio nutrirsi nei vari momenti del giorno.
“In viaggio con Robinson”, porta alla scoperta dei principi nutritivi e delle loro funzioni.
“L’apriscatole”, da ai ragazzi gli strumenti per capire quali sono le informazioni utili e quali quelle pubblicitarie che si leggono sulle confezioni dei prodotti.

“Fare la spesa a pizzo zero”, trasmette ai ragazzi l’importanza del consumo consapevole come strumento di contrasto alle mafie.
“Dipendo da che dipendo”, affronta il delicato problema della dipendenza da alcol.

“Quest’ultimo è un laboratorio complesso – spiega Ilaria Verri, educatrice di Camelot – che cerchiamo di rendere fruibile con l’ausilio di video e attività laboratoriali, da cui emergono discussioni che estendono il concetto di dipendenza anche a quella da internet, dalle sostanze, dagli oggetti e dai comportamenti, è un momento molto utile di crescita e confronto”.

“I laboratori maggiormente apprezzati dai più piccoli, sono quelli che hanno a che fare col gusto – dice Eleonora Conti, educatrice di Camelot – come quello della frutta, che insegna a fare la macedonia preparandola assieme, e ad apprezzarla attraverso il gioco. Si tratta di abilità che poi i bambini potranno attivare anche a casa. Per i bimbi delle scuole primarie, le attività più apprezzate sono quelle di carattere ambientale, dove vengono mostrati i video sugli animali che piacciono sempre tanto. Un’altra esperienza molto apprezzata, è la simulazione della spesa, dove vengono lasciati liberi di scegliere prodotti nel punto vendita, sotto gli occhi curiosi e divertiti dei clienti, oltre che quelli attenti di educatori e insegnanti. Questo insegna loro ad essere autonomi attraverso un gioco simile alla caccia al tesoro”.

Da 35 anni Coop Estense, ora Coop Allenaza 3.0, lavora al fianco delle scuole per formare consumatori attivi, che non subiscano passivamente il rapporto col cibo. Per questo Camelot è lieta di affiancarla in questo importante momento educativo.

disegno-coop

disegno-coop