La Summer School alla Mostra del Cinema di Venezia

Gita speciale alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia per i bambini della Summer School della scuola Bonati gestita dalla Cooperativa Camelot, per assistere alla proiezione del film “Ce la possiamo fare” di Ferdinando De Laurentis, dove recita un loro compagno.

Circa trenta bambini che stanno partecipando alla Summer School della scuola secondaria di primo grado Bonati di Ferrara, gestita dalla Cooperativa Camelot, accompagnati dagli educatori e da alcuni genitori, oggi trascorreranno l’intera giornata a Venezia per partecipare al festival del cinema.
L’occasione è speciale: la proiezione all’Hotel Excelsior del Lido di Venezia del film “Ce la possiamo fare” di Ferdinando De Laurentis, prodotto dal Tpo di Occhiobello, insieme all’Associazione universitaria ferrarese maestro Michelangelo Antonioni e all’Università di Ferrara nell’ambito del “Progetto cinema per diversamente abili”.

L’idea è quella di far cimentare come attori studenti normodotati e non, grazie ad un finanziamento del Fondo Culturale Universitario Ferrarese. Il film è stato reso possibile dalla collaborazione con l’Istituto Comprensivo Giorgio Perlasca, che ha gentilmente offerto i propri spazi trasformati in location cinematografiche.

È un film di denuncia di alcuni studenti che, studiando gli effetti dei messaggi dei media, mettono in relazione il periodo storico della prima metà del secolo scorso con il contesto attuale in cui vivono, rilevando che la società di oggi manda messaggi in cui la violenza serve per primeggiare, per dominare e per avere successo e che, quindi, non contribuisce ad una buona integrazione sociale.

Le musiche originali di Guido Frezzato impreziosiscono l’opera, che ha la durata di 20 minuti, dandole dei connotati ancora più forti.

Tra i protagonisti Brandon Salvatore Esposito, che frequenta la Summer School della Bonati, e la campionessa mondiale di nuoto Fisdir Sara Zanca con una ventina di studenti universitari dell’ateneo ferrarese, tra cui Sara Messineo, Antonio Palermo, Hamdy Gaaloul, Marwen Chebby, Valeria Ghirardo, Noemi Montanari, Giada Giovara, Sofia Maccagnani, Sofia Bellabarba, Amira Fatoum, Emine Touihri, Agnese Zampini, Caterina Barbieri, Valentina Chinaglia, Sara Soldati, Martina Capucci che, insieme all’amichevole partecipazione della professoressa Cristina Corazzari e degli attori Samuele Spada, Roberto Chianura, Valentina Caveduri e Daniela Patroncini hanno ricoperto i ruoli principali.

Scrittura, regia e montaggio sono firmati da Ferdinando De Laurentis che ha tenacemente voluto questo film: “È un racconto importante che esprime un’idea forte contro il qualunquismo e il pressapochismo tipico soprattutto del mondo adulto”.

“Tutti ce la possiamo fare”, dice il protagonista del film, Brandon Esposito.

“Si tratta di un progetto importante, pioniere nel suo genere, che ha l’obiettivo la sensibilizzazione e l’integrazione – ha sottolineato il presidente del Tpo Roberto Chianura – e quest’anno siamo consci di portare a Venezia un lavoro di qualità ancora superiore rispetto a quello presentato l’anno scorso, sia da un punto di vista di contenuti che da un punto di vista tecnico. Molto importante è stato l’appoggio dato da tutti quelli che hanno creduto in questo lavoro, dall’università ad Auam all’istituto Perlasca di Ferrara. Dai banchi di scuola ci trasferiremo tutti all’Excelsior per un giorno dedicato a noi e al nostro lavoro”.

Per i bimbi della Summer School sarà anche l’occasione per un divertente pic nic in spiaggia e una visita a calli e sotoporteghi, per una giornata che si preannuncia indimenticabile.