Da Ferrara e Modena, nasce Legacoop Estense. Andrea Benini è il presidente.

Di fronte a una folta platea di rappresentanti delle cooperative associate e di ospiti, oggi (venerdì 4 marzo 2016) a Modena, si è formalmente costituita Legacoop Estense, frutto della fusione di Legacoop Modena e Legacoop Ferrara. Presidente della nuova Associazione è stato nominato Andrea Benini, che sarà affiancato dalla Vice Presidente Francesca Federzoni, e dal Direttore Gianluca Verasani.
Lauro Lugli, che dopo 5 anni alla guida di Legacoop Modena ha deciso di concludere la propria esperienza per favorire il rinnovamento, ha espresso grande soddisfazione per la positiva conclusione di un percorso di unificazione da lui fortemente sostenuto, e che lo ha visto per mesi in prima linea per favorirne la positiva conclusione.

Nel corso della giornata, i soci fondatori, hanno anche eletto la direzione, di cui fa parte Anna Baldoni, presidente di Camelot, e il collegio dei garanti di cui fa parte Carlo De Los Rios, direttore generale di Camelot. Successivamente, la direzione neo-nominata ha votato il consiglio di presidenza, in cui è entrata a far parte anche la presidente Baldoni.

Questo il resoconoto di un momento storico per la cooperazione regionale.

Nel suo primo intervento da Presidente di Legacoop Estense Andrea Benini, dal 2011 a oggi alla guida di Legacoop Ferrara, ha voluto sottolineare, prima di tutto, lo spirito di servizio col quale affronterà questa nuova sfida, e ha esortato tutti – cooperatrici e cooperatori, ma anche rappresentati delle Istituzioni e mondo associativo e imprenditoriale – a “non pensarci più come ferraresi e modenesi, ma come cooperatori e cooperatrici che cercano di affrontare problemi e cercare nuove prospettive. Evolvono i mercati di riferimento, evolvono le cooperative, evolvono le associazioni. Mettersi insieme è una scelta, una risposta, un’opportunità. Grazie a quest’unificazione le cooperative potranno trovare maggiori possibilità di sinergia, collaborazione, integrazione, eliminando vincoli territoriali nati per sostenere ma divenuti poi un ostacolo. E tutto questo lo faremo sempre con lo sguardo rivolto alla nascita, nel 2017, di un’unica Associazione nazionale delle Cooperative Italiane”.

Dal canto suo Francesca Federzoni ha sottolineato il contributo di esperienza, visione manageriale e nuo