Camelot elegge la nuova presidente e rafforza la propria vocazione innovativa

Eletto il nuovo CdA di Camelot che ha nominato Patrizia Bertelli nuova Presidente della cooperativa.
Approvato il bilancio 2015 di Camelot con un fatturato di 6.750.304 e un aumento del numero di soci
e lavoratori che si attesta, alla fine dello scorso anno, a 191.
La cooperativa vede il suo sviluppo attraverso un’attività di progettazione e ricerca per rispondere,
insieme alle istituzioni del territorio, ai nuovi bisogni sociali emergenti.

PATRIZIA_BERTELLI_PRESIDENTE_CAMELOT_mod

Si è svolta sabato 28 maggio 2016 presso la Camera di Commercio di Ferrara, l’Assemblea dei Soci della cooperativa sociale Camelot. La giornata è stata aperta dai saluti del Sindaco del Comune di Ferrara Tiziano Tagliani ed è proseguita con la presentazione sull’andamento dell’attività del 2015 e l’elezione del nuovo Consiglio d’Amministrazione che ha nominato Presidente e Vice Presidente, giunti a fine mandato.

Da sabato sarà Patrizia Bertelli a guidare la cooperativa, affiancata dal Vice Presidente Federico Tsucalas, e dal nuovo CdA, composto dagli stessi Bertelli e Tsucalas, oltre che Eris Gianella, Matteo Sacchi, Manuela Bonora, Francesco Camisotti, Borana Osmani, Osama Murshed, e Anna Baldoni.

Per Patrizia Bertelli, che è stata Vice Presidente e Responsabile delle cooperative sociali di Legacoop Ferrara fino alla costituzione di Legacoop Estense, e Presidente della cooperativa CIDAS, “assumere questo mandato è l’opportunità di mettere la mia pluriennale esperienza in ambito cooperativo al servizio di un gruppo giovane e responsabile, che in questi anni si è distinto per le risposte efficaci e professionali che ha saputo dare alle nuove sfide poste dai cambiamenti sociali. Il mio impegno sarà quello di sostenere soci e lavoratori per continuare in questa direzione di innovazione, rafforzando il supporto a tutte le realtà del Terzo Settore che contribuiscono, assieme a noi, al benessere delle comunità”.

Dalla sua nascita nel 1999, Camelot è cresciuta con la volontà di offrire, insieme alle Istituzioni, risposte ai bisogni sociali emergenti. I dati approvati nel bilancio del 2015 mostrano un aumento in primo luogo del numero di soci e lavoratori che si attesta oggi a 191, 39 in più del 2014, ed evidenziano un incremento del fatturato, arrivato a 6.750.304 €.
Netta è la prevalenza di donne, 121, e di giovani, gli under 35 sono infatti 102, e l’età media è 37,5 anni.

I soci lavoratori sono passati dai 79 del 2014 ai 97 soci del 2015, che comprendono soci lavoratori, soci volontari e soci giuridici.

CdA_CAMELOT_mod